Striscia la Notizia ispira un libro su come difendersi dalle truffe

E' uscito in libreria il primo "Manuale anti-Furbi", che in 224 spiega in maniera semplice come difendersi da furbi e truffatori. Una guida tascabile, divisa in sedici capitoli, ciascuno dei quali affronta un settore specifico nel quale gli imbroglioni svolgono la loro attività illecita. Da falsi medici a sedicenti maghi, dalle 'fregature' a domicilio a quelle online, da guaritori e santoni ai tassisti abusivi. Tutte categorie di truffatori che si incontrano quotidianamente, da quelli che all'apparenza sembrano persone serie e rispettabili ai veri mistificatori che riescono sempre a circuire i più deboli. "Il progetto ha preso forma grazie ai fatti portati alla ribalta dalla Tv e più precisamente dal lavoro svolto in molti anni di militanza da "Striscia la Notizia" - si legge nella prefazione -, Tg satirico che spesso ha svelato e continua a svelare le dinamiche di azione di personaggi insidiosi e furbi, occupandosi di moltissimi casi: dal raggiro nei confronti di ristrette comunità alle truffe più clamorose a danno dei cittani-utenti-consumatori. 'Striscia la notizia', oltre che a svolgere un ruolo guida per le persone comuni, ha contribuito con il proprio lavoro alle attività delle istituzioni preposte alla difesa del cittadino". Il telegiornale di Antonio Ricci ha assunto con il passare degli anni una precisa identità, con i servizi di denuncia, approfondimenti e inchieste vere e proprie, occupandosi di un'infinità di casi, dal raggiro alle truffe più clamorose a danno dei consumatori. In questo modo "Striscia" si è conquistata un ruolo-guida nei confronti del cittadino/consumatore/utente imbrogliato: da semplice ruolo di portavoce a ruolo attivo, popolare e autorevole, capace di aiutare il pubblico a evitare  gli inganni, a riconoscerli ed eventualmente a difendersi.

Striscia la Notizia avrà nuovi conduttori nel 2013?

Non è un caso se per due anni consecutivi (2010-2011) gli italiani, in un sondaggio condotto dall'Osservatorio Demos-Coop, hanno giudicato "Striscia la notizia" il più credibile e affidabile tra i programmi d'informazione. Da qui è nata l'idea di valorizzare questa esperienza e racchiuderla in un libro che si presenta come uno strumento pratico,
semplice ed efficace per chiunque. Un testo che riveste un'utilità sociale, oltre a essere utile per tutti quelli che vogliono conoscere e comprendere le dinamiche di azione di questi insidiosi "furbetti" o, più semplicemente, desiderano ripercorrere venticinque  anni di imbrogli smascherati in tv.

Leggi gli altri articoli di Yahoo!TV