Gad Lerner: “L’Infedele toglie il disturbo, largo ai giovani”

Corrado FormigliCorrado FormigliDopo oltre dieci anni di trasmissione, 'L'Infedele' dice addio al suo pubblico con un annuncio fatto direttamente dallo storico conduttore, Gad Lerner, sul suo blog personale: "Lunedì 10 dicembre, dopo quasi 350 puntate, 'L'infedele' saluta e toglie il disturbo", ha scritto Lerner, in un post che ha già raccolto quasi 400 commenti.

Il conduttore spiega anche che il commiato è  stata una sua decisione, conseguente però alla richiesta, da parte di La7, di spostare la programmazione per evitare il confronto con il collega Paolo Del Debbio e il suo 'Quinta Colonna', in onda su Rete 4, e la coppia formata da Fabio Fazio e Roberto Saviano, tornati in prima serata, stavolta su Rai 3, con 'Che tempo che fa'.

Fazio: "Voglio riportare Saviano in Rai"

Una concorrenza piuttosto agguerrita, che Lerner avrebbe forse affrontato con la stessa grinta degli anni passati, ma che la rete ha probabilmente ritenuto troppo forte: "Il programma è senz'altro maturo, forse anche logoro, come il suo conduttore - ha spiegato Lerner - ma per quello che ha rappresentato per La7, non è davvero il caso di strattonarlo".

Gad Lerner: "Mi piacerebbe andare al Tg 1 per sei mesi gratis"

Dopo aver ricordato i successi riportati dalla sua creatura televisiva, come gli ascolti "saldamente al di sopra della media di rete" e il conveniente rapporto tra costi e ricavi, Lerner si è congedato dando il benvenuto ai giovani e augurando un "in bocca al lupo" in particolare a Corrado Formigli e al suo 'Piazzapulita'. L'addio non è però definitivo, perché dal 25 gennaio il conduttore tornerà con un nuovo programma settimanale, di cui ancora non si conoscono i dettagli, sempre su La7.